Tangentopoli 17 anni dopo: domani al Premio Ilaria Alpi dibattito con Piercamillo Davigo, Antonio Di Pietro, Antonio Ingroia e Sergio Rizzo

E’ la giustizia l’argomento al centro della giornata di venerdì del Premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi, in corso a Riccione fino a sabato 19. Domani alle 21, al Palacongressi andrà in scena il dibattito, organizzato in collaborazione con Libera Informazione, “Informazione e giustizia, da Tangentopoli ai giorni nostri”.

Un appuntamento, che si preannuncia “caldo”, sul rapporto sempre più difficile tra giustizia, politica e informazione, a cui parteciperanno due dei protagonisti dell’Italia di Tangentopoli, Piercamillo Davigo e Antonio Di Pietro, e poi Antonio Ingroia della Procura distrettuale Antimafia di Palermo, il giornalista del Corriere della Sera Sergio Rizzo e il conduttore tv David Parenzo, che modererà il dibattito.

Ma il programma della giornata inizia già la mattina alle 10.30 al Palazzo del turismo, con la proiezione di “C.A.R.A. Italia”, il nuovo documentario di Dagmawi Yimer, realizzato con la partecipazione dei giovani somali che hanno ricevuto la borsa di studio finanziata dal Premio Ilaria Alpi e dalla Regione Emilia-Romagna. Anche per il 2010, l’Assemblea legislativa, la Giunta della Regione e l’Associazione Ilaria Alpi ripropongono la borsa di studio intitolata alla giornalista del TG3 con l’obiettivo di realizzare percorsi formativi nel campo della comunicazione interculturale. Destinatari tre giovani di età non superiore a 35 anni, di cui due immigrati in Italia da almeno un anno e un italiano.

Alle 16, ancora al Palazzo del Turismo, si terrà la presentazione di “Rosarno arance insanguinate”, il dossier di StopndranghetadaSud sui fatti di Rosarno e la rivolta dei migranti dello scorso gennaio. All’incontro saranno presenti Franco Ciappelli (coordinatore responsabilità sociale di Coop Italia), Danilo Chirico dell’associazione Dasud e i giornalisti Mario Portanova e Vito Foderà.

Dalle 17.30, ci si sposta a Villa Mussolini per “Reporter fra le macerie. Raccontare la tragedia”, un dibattito – realizzato in collaborazione con Medici senza Frontiere Italia – con Luciano Scalettari di Famiglia Cristiana,Mimmo Càndito della Stampa e Sergio Cecchini, direttore comunicazione di Medici senza frontiere.

Alle 19, secondo appuntamento con l’“aperitivù” di Andrea Vianello, lo spazio “easy” per parlare di giornalismo con un bicchiere di vino in mano. Ospiti di Vianello saranno questa volta l’inviato del Tg1 Bruno Luverà,Sandro Ruotolo di Annozero, la massmediologa Lella MazzoliGiorgio Giorgi dell’ufficio stampa dell’Italia dei valori, che si confronteranno sul tema “Risposte o monologhi? fare le domande ai politici”.

Alle 23, la giornata si chiude con l’analisi ironica di “Tolleranza Zoro”, il commento della buonanotte di Diego “Zoro” Bianchi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: